Close

Daisy Chain: cos’è e come funziona il collegamento in serie di più monitor

Daisy Chain è una speciale modalità di interconnessione dei monitor in serie: consiste nel collegare in successione un monitor ad un altro monitor, anziché collegare lo schermo direttamente all’uscita video della scheda grafica.

Le configurazioni che prevedono l’utilizzo di più monitor sono validi strumenti per migliorare la produttività aziendale. Tuttavia, non tutte le schede grafiche per PC desktop (né tantomeno tutti i computer portatili) di fatto offrono la possibilità di allestire configurazioni multimonitor.

Daisy Chain: che cos’è

Daisy Chain è uno schema di interconnessione che si utilizza in elettronica. Nel caso dei monitor, lo schermo A viene collegato a un monitor B e questo, a sua volta, ad uno schermo C.

I monitor collegati in Daisy Chain non si comportano diversamente dai monitor collegati in modo convenzionale: per questo motivo, dunque, si deve tenere presente che è indispensabile che ciascuno schermo della “catena” integri uscite video e non solo ingressi.

I benefici sono notevoli: questa tipologia di interconnessione, infatti, minimizza l’ingombro dei cavi e aumenta la distanza alla quale è possibile collegare i vari monitor. Nello specifico, ogni schermo dovrà essere collegato alla presa elettrica a muro mediante il suo alimentatore e a quello precedente nella catena (o alla scheda grafica del PC nel caso del primo display) con un cavo video.

 

Contattaci per avere ulteriori informazioni o per una consulenza personalizzata:

Telefono: 0421/280160

Email:

 

 

 

Related Posts